DIFFERITO IL FERMO DELL’AUTOTRASPORTO

Differito il fermo dell’autotrasporto.Incontro interlocutorio tra Unatras e Ministero dei Trasporti. Toninelli annuncia impegno per le deduzioni e apertura tavolo di confronto.

“Incontro interlocutorio che non soddisfa le richieste degli autotrasportatori. Attendiamo gli esiti del tavolo di confronto con la categoria annunciato dal Ministero dei Trasporti”.
Così Amedeo Genedani, Presidente di Confartigianato Trasporti e di Unatras (il coordinamento unitario delle associazioni italiane dell’autotrasporto costituito da Confartigianato Trasporti, Fai, Fita, Assotir, Fiap, Sna Casa, Unitai), ha commentato il confronto svoltosi oggi con il Ministro Danilo Toninelli e il Sottosegretario Edoardo Rixi.
“Nel corso dell’incontro – riferisce il Presidente Genedani – abbiamo illustrato al Ministro Toninelli e al Sottosegretario Rixi le problematiche del settore, prima fra tutte il taglio alle deduzioni per le spese documentate.
Nonostante l’assenza di risposte concrete alle questioni poste da Unatras, apprezziamo la disponibilità del Ministro Toninelli che si è impegnato a lavorare con il Ministero dell’Economia al fine di reperire risorse aggiuntive per aumentare gli importi delle deduzioni forfettarie relative ai redditi 2017 ed ha annunciato l’apertura di un tavolo di confronto con la nostra categoria per individuare soluzioni da attuare in tempi brevi nell’interesse degli autotrasportatori e dell’economia del Paese.
A fronte di questo impegno del Ministero, Unatras ha deciso il differimento all’ultima settimana di settembre del fermo nazionale dei servizi di autotrasporto merci previsto dal 6 al 9 agosto”.

DATA DI PUBBLICAZIONE

30.06.2018

REFERENTE

Andrea de Matthaeis
Categorie

CONDIVIDI LA NOTIZIA