AREA RISERVATA AGLI ASSOCIATI
sei in: Home > Categorie ed Aggregazioni > Categorie > Edilizia > News > Edilizia - E.V.R. Elemento Variabile della retribuzione Anno 2013

News dalla 12 alla 21

News
Condividi su Twitter Condividi su Facebook Invia per email
Edilizia - E.V.R. Elemento Variabile della retribuzione Anno 2013
Data: 10/10/2013

In data 3 ottobre 2013 è stato sottoscritto fra l’Associazione Artigiani e le Organizzazioni Sindacali di categoria dell’Edilizia Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil il verbale attuativo dell’Accordo per l’introduzione dell’Elemento Variabile della Retribuzione (E.V.R.).

Tale Accordo determina la misura dell’E.V.R. per l’anno 2013, in attuazione delle previsioni contenute negli artt. 15 e 50 del vigente C.C.N.L. Edilizia Artigianato d.d. 22 luglio 2008 nonché del Verbale di Accordo sottoscritto tra le medesime parti in data 16 dicembre 2010.

Si evidenzia che nel 2013 la quota E.V.R. è inferiore rispetto a quella stabilita dai dati sulla redditività del sistema edile artigiano dell’anno 2012.

Infatti, dall’erogazione del 3,8% dei minimi 2012, la quota di E.V.R. per l’anno 2013 si attesta al 3,5%. Un risultato particolarmente significativo laddove, per la prima volta, il costo del lavoro segue concretamente le dinamiche di mercato.

In particolare, a fronte della valutazione degli indicatori / parametri provinciali presi in considerazione nell’Accordo, la redditività del sistema edile artigiano del periodo ha registrato una media dell’ultimo triennio pari al 23,19%

Tale indicatore è stato valutato unitamente agli indicatori relativi a Numero lavoratori iscritti alla cassa Edile della Provincia di Trento; Monte salari denunciati alla cassa edile; Ore dichiarare alla casa edile con incidenza delle ore di Cassa integrazione CIG, che - in considerazione del momento storico particolarmente gravoso per il comparto edile –hanno registrato parametri negativi.

Conseguentemente, la misura dell’EVR individuata a livello provinciale per l’anno 2013 in relazione all’Accordo siglato nel dicembre 2010 è pari al 3,5% della misura massima dei minimi di paga base in vigore alla data del 1 gennaio 2012, come individuati nella seguente tabella.

LIVELLO

Minimi

1.01.2012

> 22,5%

7

1.600,71

56,02

6

1.440.63

50,42

5

1.200,52

42,01

4

1.120,51

39,21

3

1.040,46

36,41

2

936,42

32,77

1

800,36

28,01

 

Valore EVR

3,5

Per i lavoratori apprendisti la quota relativa all’EVR verrà calcolata in base al Gruppo e semestre di anzianità.

La validità dell’accordo decorre:

Per gli operai: a partire dall’accantonamento mensile in Cassa Edile riferito al mese di ottobre 2013 da effettuarsi entro il 25 novembre 2013 e fino all’accantonamento mensile in Cassa Edile riferito al mese di settembre 2014 da effettuarsi entro il 25 ottobre 2014.

Per gli impiegati: a partire dalla retribuzione di competenza del mese di ottobre 2013 fino alla retribuzione di competenza del mese di settembre 2014.

Fanno parte del Sistema Artigianato Trentino
Fanno parte del Sistema Confartigianato
 
Certificazioni

 
© 2016 - Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento
via Brennero 182, Trento - Tel.+390461803800 -Fax +390461824315 -info@artigiani.tn.it P.IVA 00469060222
termini e condizioni | Social Media Policy | cookie policy | site map
realizzato da Net Wise