AREA RISERVATA AGLI ASSOCIATI
sei in: Home > Categorie ed Aggregazioni > Categorie > Trasporto > Autotrasportatori > News > Richiesta riduzione pedaggi 2010: domande dal 1° luglio

News dalla 167 alla 176

News
Condividi su Twitter Condividi su Facebook Invia per email
Richiesta riduzione pedaggi 2010: domande dal 1° luglio
Data: 29/06/2011

È in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale la Deliberazione del Comitato con le modalità per richiedere la riduzione dei pedaggi. Anche per quest’anno il Comitato Centrale dell’Albo ha effettuato (sulla base della legge 40/1999 e delle successive deliberazioni ministeriali) la determinazione dei fondi destinati alla riduzione dei pedaggi autostradali per l’anno precedente (2010).

Si tratta di circa 54 milioni di euro che saranno oggetto di stipula di apposite convenzioni con i concessionari delle autostrade.
Le imprese italiane e comunitarie di autotrasporto potranno richiedere per i veicoli Euro 2, Euro 3, Euro 4 o superiori una riduzione compensata dei pedaggi relativi ai viaggi effettuati a partire dal 1° gennaio 2010 e fino al 31 dicembre 2010.
La riduzione sarà commisurata al volume del fatturato annuale in pedaggi e alla categoria ecologica del veicolo. A partire dalle ore 9,00 del 1° luglio 2011 e fino alle ore 14,00 del 1° agosto 2011 sarà possibile compilare, esclusivamente per via telematica, la domanda di riduzione all’interno dell’apposita area del sito del Comitato Centrale (www.alboautotrasporto.it). La compilazione deve avvenire inserendo i dati necessari nelle maschere presenti nella sezione dedicata ai pedaggi.
Per facilitare il compito delle aziende nel corretto inserimento dei dati viene messo a disposizione degli utenti un manuale con tutte le indicazioni utili. Le società concessionarie daranno seguito alle riduzioni per i soggetti aventi titolo secondo le modalità previste dalle convenzioni stipulate tra le stesse società ed il Comitato Centrale.
L’accesso alla riduzione sul pedaggio è ammesso per un fatturato minimo (di pedaggi) di 51.646 euro annui; è evidente che le imprese artigiane debbano necessariamente essere riunite in cooperative o consorzi per poter accedere a tali agevolazioni.
Coloro i quali siano soci di consorzi o cooperative che permettono loro di ottenere una maggiore scontistica, rispetto alla presentazione come singola impresa, dovranno confrontarsi direttamente con le suddette cooperative o consorzi che solitamente provvedono direttamente alla gestione delle pratiche.

Fanno parte del Sistema Artigianato Trentino
Fanno parte del Sistema Confartigianato
 
Certificazioni

 
© 2016 - Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento
via Brennero 182, Trento - Tel.+390461803800 -Fax +390461824315 -info@artigiani.tn.it P.IVA 00469060222
termini e condizioni | Social Media Policy | cookie policy | site map
realizzato da Net Wise