AREA RISERVATA AGLI ASSOCIATI
sei in: Home > News > Utilizzo delle terre e rocce da scavo – le azioni e le proposte

News dalla 558 alla 567

News
Condividi su Twitter Condividi su Facebook Invia per email
Utilizzo delle terre e rocce da scavo – le azioni e le proposte
Data: 23/11/2012

Come noto, il Decreto Ministeriale n. 161 del 10 agosto 2012 – in vigore dallo scorso 6 ottobre – introduce la nuova disciplina dell’utilizzazione delle terre e rocce da scavo e diviene il nuovo riferimento normativo anche nella nostra Provincia.

Tale regolamento sta creando notevoli difficoltà per le imprese, specialmente artigiane, poichè anche a fronte di opere di dimensioni ridotte sono sottoposte ad ulteriori aggravi, dovuti a procedure particolarmente complesse sia dal punto di vista tecnico che amministrativo ed economico.

La nostra Associazione si è fatta da tempo parte attiva per richieste di semplificazione sia in ambito nazionale, sia nel confronto con le zone limitrofe, quali Veneto e provincia autonoma di Bolzano, ma anche a livello locale con incontri ed approfondimenti con la Provincia.
I primi esiti di tale continuo confronto hanno condotto ANAEPA - Confartigianato Edilizia Nazionale a proporre, di concerto con l’Ufficio Ambiente Confederale, un emendamento al testo della proposta di legge recante disposizioni in materia ambientale, attualmente all’esame della VIII Commissione della Camera. L’emendamento prevede una gestione semplificata delle terre provenienti da piccoli scavi, fino a 6.000 metri cubi.

Nel contempo, anche a livello locale il presidente della Provincia autonoma di Trento Lorenzo Dellai, a seguito di nostra precisa istanza, ha chiesto alla rappresentanza trentina al Senato di attivarsi proponendo un autonomo emendamento, che - come si legge nel Comunicato Stampa della P.A.T. - potrebbe trovare collocazione nel contesto del procedimento di conversione del decreto legge 179 del 2012 (decreto "Cresci Italia") o in altro procedimento legislativo riferito a tematiche ambientali.

Nell’attesa della semplificazione nazionale, auspichiamo che la P.A.T. voglia accogliere anche la nostra richiesta di introdurre qualche semplificazione quantomeno a livello provinciale, formalizzata nella lettera che alleghiamo alla presente news.

Stante l’urgenza di garantire alle nostre imprese modalità operative semplificate nei tempi più rapidi, l’Associazione assicura il massimo impegno nel monitorare e supportare l’esito degli emendamenti presentati.

Fanno parte del Sistema Artigianato Trentino
Fanno parte del Sistema Confartigianato
 
Certificazioni

 
© 2016 - Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento
via Brennero 182, Trento - Tel.+390461803800 -Fax +390461824315 -info@artigiani.tn.it P.IVA 00469060222
termini e condizioni | Social Media Policy | cookie policy | site map
realizzato da Net Wise