AREA RISERVATA AGLI ASSOCIATI

News dalla 83 alla 92

News
Condividi su Twitter Condividi su Facebook Invia per email
CCNL Area Meccanica Aziende Artigiane Accordo di data 15 gennaio 2015
Data: 22/01/2015

In data 15 gennaio 2015 tra le associazioni datoriali Confartigianato Autoriparazione, Confartigianato Metalmeccanica di Produzione, Confartigianato impianti, Confartigianato Orafi, Confartigianato Odontotecnici, CNA Produzione, CNA Installazione Impianti, CNA Servizi alla comunità/autoriparazione, CNA Artistico e tradizionale, CNA Benessere e Sanità, Casartigiani, CLAAI e le organizzazioni sindacali dei lavoratori FIOM-CGIL, FIM-CISL, UILM-UIL, è stato siglato un accordo-ponte per il contratto collettivo nazionale di lavoro dei settori dell’area meccanica (metalmeccanica, installazione impianti, orafi, argentieri e affini, odontotecnici), che regolamenta la disciplina dell’apprendistato professionalizzante di cui all’art. 27 del CCNL, nonché l’allegato 1 relativo alla “Una Tantum”.

Si riportano di seguito i punti principali della disciplina relativa all’apprendistato professionalizzante:

Decorrenza: a decorrere dal 1° gennaio 2015. Ai contratti stipulati prima della sottoscrizione del presente accordo continua ad applicarsi la previgente normativa fino alla loro naturale scadenza;

Età di assunzione: possono essre assunti con contratto di apprendistato professionalizzante giovani di età compresa da i 18 ed i 29 anni (overo fino a 29 anni e 364 giorni). Per i soggetti in possesso di qualifica professionale il contratto può essere stipulato a partire dal 17°mo anno di età;

Periodo di prova: può essere convenuto un periodo di prova, da indicare nella lettera di assunzione, non superiore a 3 mesi.

Durante il periodo di prova ciascuna delle parti contraenti potrà recedere dal rapporto di lavoro senza obbligo del preavviso o della relativa indennità sostitutiva e saranno retribuite le giornate di lavoro effettivamente prestate.

In caso di malattia insorta durante il periodo di prova l’apprendista ha diritto alla conservazione del posto per un periodo massimo di 1 mese decorso il quale il rapporto di lavoro potrà essere risolto con le modalità del comma precedente.

Durata dell’apprendistato:

Durata minima: 6 mesi;

Durata massima: è fissata sulla base delle seguenti qualifiche da raggiungere:

Settore metalmeccanico ed installazione impianti

Gruppo

Livello

durata

1, 2, 2 bis, 3

5 anni

4, 5

5 anni

Settore odontotecnico

Gruppo

Livello

durata

1S, 1, 2, 3

5 anni

4, 5

5 anni

Settore orafo

Gruppo

Livello

durata

1, 2, 3

5 anni

4, 5

5 anni

Impiegati:

Per gli impiegati amministrativi di tutti i livelli di inquadramento la durata massima dell’apprendistato è di 3 anni.

Per gli impiegati tecnici la durata massima è quella prevista dai rispettivi gruppi.

Per gli impiegati addetti al centralino la durata massima è di 2 anni.

Per i contratti di apprendistato professionalizzante stipulati a decorrere dalla data di sottoscrizione del presente accordo la durata del rapporto, nella parte finale del periodo, è così ridotta:

· di 6 mesi se in possesso di titolo di studio post obbligo attinente alla qualifica da raggiungere;

· di 12 mesi se in possesso di laurea attinente alla qualifica da raggiungere.

La riduzione dei 6 mesi del periodo di apprendistato professionalizzante è riconosciuta anche ai lavoratori che abbiano svolto presso la stessa azienda un periodo di stage o tirocinio di formazione e orientamento di almeno 6 mesi.

Retribuzione:

Il trattamento economico è determinato dall’applicazione delle percentuali riportate di seguito sulla retribuzione corrispondente al livello di inquadramento finale dell’apprendista.

Gruppi

I

sem

II

sem

III

sem

IV

sem

V

sem

VI

sem

VII sem

VIII sem

IX

sem

X sem

70%

70%

75%

78%

80%

85%

88%

92%

100%

100%

70%

70%

75%

78%

80%

85%

88%

92%

100%

100%

Impiegati

amministr.

70%

70%

75%

80%

85%

90%

       

impiegati

centralin.

70%

70%

75%

80%

           

Ferie: all’apprendista viene riconosciuto un periodo di ferie pari a quello rispettivamente per gli operai e gli impiegati dal presente CCNL.

Gratifica Natalizia – Tredicesima mensilità: in occasione della ricorrenza natalizia, l’impresa deve corrispondere all’apprendista considerato in servizio una gratifica pari a 173 ore.

Malattia ed infortunio: trova applicazione quanto previsto rispettivamente per gli operai e impiegati dal presente CCNL.

Allegato 1 – Una tantum

Ad integrale copertura del periodo di carenza contrattuale 1°gennaio 2013 – 31 dicembre 2014, ai soli lavoratori in forza alla data di sottoscrizione del presente accordo verrà corrisposto un importo forfettario “Una Tantum” pari ad euro 420 lordi, suddivisibile in quote mensili, o frazioni, in relazione alla durata del rapporto interessato.

L’importo “una tantum” di cui sopra sarà erogato in n. 4 soluzioni:

  • la prima pari ad euro 105 con la retribuzione di gennaio 2015;
  • la seconda pari ad euro 105 con la retribuzione di aprile 2015;
  • la terza pari ad euro 105 con la retribuzione di luglio 2015;
  • la quarta pari ad euro 105 con la retribuzione di ottobre 2015.

Agli apprendisti in forza alla data di sottoscrizione del presente accorso sarà erogato a titolo di una tantum l’importo di cui sopra nella misura del 70% con le medesime ricorrenze sopra stabilite.

Per informazioni rivolgersi ai referenti dell'area Consulenza Lavoro.

Fanno parte del Sistema Artigianato Trentino
Fanno parte del Sistema Confartigianato
 
Certificazioni

 
© 2016 - Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento
via Brennero 182, Trento - Tel.+390461803800 -Fax +390461824315 -info@artigiani.tn.it P.IVA 00469060222
termini e condizioni | Social Media Policy | cookie policy | site map
realizzato da Net Wise