AREA RISERVATA AGLI ASSOCIATI

Ultime 10 news

News
Condividi su Twitter Condividi su Facebook Invia per email
Regime premiale per il 2017
Data: 05/06/2018

Con il Provvedimento n. 110050/2018 del 1 giugno scorso l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato l’elenco degli studi di settore ammessi, per l’anno d’imposta 2017, al regime premiale che prevede una serie di benefici per chi risulta congruo (anche a seguito di adeguamento) e coerente alle risultanze degli studi di settore.

In tutto sono 155 gli studi ammessi al regime premiale (Allegato n. 1 del Provvedimento).

Come per lo scorso anno il regime si applicherà agli studi di settore per i quali risultano approvati indicatori di coerenza economica riferibili ad almeno:

1. quattro delle seguenti tipologie:

a. efficienza e produttività del fattore lavoro

b. efficienza e produttività del fattore capitale

c. efficienza di gestione delle scorte

d. redditività

e. struttura

2. tre delle tipologie sopra indicate e che contemporaneamente prevedono l'indicatore "Indice di copertura del costo per il godimento di beni di terzi e degli ammortamenti".

I contribuenti possono accedere al regime premiale se:

· - la coerenza sussiste per tutti gli indicatori di coerenza e di normalità previsti dallo studio applicabile;

· - nell’ipotesi in cui conseguono redditi di impresa e di lavoro autonomo, l’assoggettabilità al regime di accertamento basato sulle risultanze degli studi di settore sussiste per entrambe le categorie reddituali;

· - la congruità e la coerenza sussistono per tutti gli studi di settore applicabili;

· - hanno regolarmente assolto gli obblighi di comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore, indicando fedelmente tutti i dati previsti.

Nel caso in cui il contribuente interessato applichi due studi di settore, compreso il caso in cui si tratti del medesimo studio applicato sia per l’attività di impresa che per quella di lavoro autonomo, per accedere al regime premiale è necessario che entrambi gli studi siano presenti nell’Allegato 1 del nuovo Provvedimento.

Si ricorda che i benefici riconosciuti dal regime consistono in:

· - esclusione dagli accertamenti analitico-presuntivi;

· - riduzione di un anno dei termini di decadenza per l’attività di accertamento;

· - possibilità di determinazione sintetica del reddito complessivo, a condizione che il reddito complessivo accertabile ecceda di almeno un terzo quello dichiarato (invece che di un quinto, come ordinariamente previsto).

Si ricorda infine che il 2017 è l'ultimo anno di applicazione del regime premiale dato che, a partire dal 2018, in luogo degli studi di settore, è prevista l'applicazione degli indici sintetici di affidabilità

(articolo 1, comma 931, legge 205/2017).


Riferimento per la notizia
Pier Giuseppe Gasperetti
0461-803992
Fanno parte del Sistema Artigianato Trentino
Fanno parte del Sistema Confartigianato
 
Certificazioni

 
© 2016 - Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento
via Brennero 182, Trento - Tel.+390461803800 -Fax +390461824315 -info@artigiani.tn.it P.IVA 00469060222
Disciplinare marchio | Richiesta di concessione in uso del marchio |Social Media Policy | cookie policy | site map
realizzato da Net Wise