SUPERBONUS 110%

 

 

 

 

 

 

Webinar e serate informative

Facciamo il punto su una misura di grande importanza per imprese e privati

Aggiornamento del 3 settembre 2020

Il superbonus 110% è pronto a partire. Per aiutare le nostre imprese a farsi trovare preparate abbiamo in programma serate informative e webinar.

Primiero

🔎 introduzione del Presidente Territoriale Alberto Boninsegna; interventi di esperti

📍 Primiero S. Martino di Castrozza

📆  30 settembre 2020, ore 18.00

ℹ️  qui info e iscrizioni

 

Vallagarina

🔎 introduzione del Presidente Territoriale Enrico Boni; interventi di esperti

📍  Rovereto

📆 22 settembre 2020, ore 18.30

ℹ️  info e iscrizioni qui

Bassa Valsugana

🔎 introduzione del Presidente Territoriale Aldo Montibeller; interventi di esperti

📍 Borgo Valsugana

📆 10 settembre 2020, ore 20.30

ℹ️  info e iscrizioni qui

 

Webinar

🔎 decreti attuativi, requisiti tecnici, modulistica

📍 online

📆 16 settembre 2020

ℹ️  info e iscrizioni qui

Il Superbonus 110% è ora pienamente operativo

Aggiornamento 13 agosto 2020

Si è concluso l’iter normativo di uno degli interventi pubblici più attesi per il rilancio dell’edilizia. Ora che sono state definite le procedure operative, in questa pagina abbiamo raccolto le informazioni utili alle imprese coinvolte nei processi di riqualificazione edilizia e continueremo a pubblicare gli aggiornamenti e le novità, man mano che usciranno.

Il riepilogo dei provvedimenti attuativi

Decreto asseverazioni

Con il Decreto Asseverazioni è stata pubblicata la modulistica che definisce le modalità di trasmissione dell’asseverazione agli organi competenti, tra cui Enea, mentre diventa operativa anche la procedura inerente le verifiche e gli accertamenti delle attestazioni e certificazioni infedeli.

L’asseverazione potrà avere ad oggetto gli interventi conclusi o in uno stato di avanzamento delle opere per la loro realizzazione, nella misura minima del 30% del valore economico complessivo dei lavori preventivato, e fino ad un massimo di due per ogni intervento.


Decreto requisiti

Il secondo decreto attuativo c.d. Decreto Requisiti Ecobonus, pubblicato dal Ministero dello Sviluppo Economico, è costituito da 12 articoli e 9 allegati e precisamente:

Allegato A Requisiti da indicare nell’asseverazione per gli interventi che accedono alle detrazioni fiscali;

Allegato B Tabella di sintesi degli interventi;

Allegato C Scheda dati sulla prestazione energetica (dati estratti da APE o AQE);

Allegato D Scheda informativa;

Allegato E Requisiti di isolamento termico;

Allegato F Requisiti delle pompe di calore;

Allegato G Requisiti degli impianti e degli apparecchi a biomassa;

Allegato H Collettori solari;

Allegato I Massimali specifici di costo per gli interventi sottoposti a dichiarazione del fornitore o dell’installatore ai sensi dell’Allegato A.


Provvedimenti agenzia delle entrate

Pubblicati da parte dell’Agenzia delle Entrate sia l’atteso Provvedimento 283847/2020 relativo alle opzioni per lo sconto sul corrispettivo o per la cessione del credito di imposta, in luogo della fruizione “diretta” delle detrazioni, sia la Circolare 24/E con i primi chiarimenti in materia (dei quali alleghiamo una nostra nota riepilogativa).

Non si escludono ulteriori chiarimenti su problematiche che potranno manifestarsi in sede di applicazione.

L’Associazione continuerà a seguire con attenzione l’evolversi della misura anche nella sua fase applicativa.

A fondo pagina gli approfondimenti normativi.

La videointervista all'On. Riccardo Fraccaro

Perché il superbonus 110% e non altre azioni di sostegno al reddito?

Lo spiega l’on. Riccardo Fraccaro nella videointervista che ci ha rilasciato in occasione della sua visita alla nostra Giunta Esecutiva.

  • Quando l’Italia è cresciuta economicamente è cresciuta grazie soprattutto al boom dell’edilizia
  • Più del 50% delle case sono state costruite prima degli anni ’70, cioè prima che ci fosse una normativa in tema di sostenibilità
  • I lavori di ristrutturazione sono gratuiti per le famiglie”

“Con il supporto del sistema del credito, l’impegno dei cittadini che si devono informare, il contributo delle aziende che devono lavorare bene, a regola d’arte, utilizzando materie prime italiane, possiamo avere quell’effetto moltiplicativo sull’economia che giustifica il forte intervento pubblico”.

 

 

MATERIALI DEI RELATORI (webinar del 30 luglio 2020)