Caro prezzi: pubblicato il Decreto che individua i materiali per il secondo semestre 2021

RICORDIAMO CHE QUANTO PUBBLICATO IN QUESTO ARTICOLO VALE SOLO PER GLI APPALTI PUBBLICI

 

Finalmente pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale di ieri sera, il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili (MIMS) che contiene l’elenco dei materiali da costruzione che hanno subito gli aumenti di costo più significativi e per i quali può essere presentata istanza di compensazione dei prezzi.

Ricordiamo che questa possibilità riguarda esclusivamente gli appalti pubblici e vale solo per i materiali individuati dal Decreto, che considera le variazioni percentuali dei singoli prezzi superiori all’8% intervenute nel secondo semestre 2021.

I materiali e i relativi prezzi e percentuali di aumento sono individuati nell’allegato 1 del provvedimento stesso.

Rispetto al precedente Decreto (relativo al primo semestre 2021) è maggiore il numero dei materiali individuati e sensibile l’impennata delle percentuali di costo registrate nel secondo semestre 2021.

Ricordiamo che la compensazione dei prezzi può essere riconosciuta solamente per i materiali individuati nel Decreto utilizzando le percentuali di incremento individuate, alle quali deve essere sottratta la percentuale del 8%, che rappresenta una franchigia a carico dell’appaltatore. Inoltre vale per le lavorazioni eseguite e contabilizzate dal Direttore Lavori nel secondo semestre 2021.

Gli aumenti, inoltre, saranno riconosciuti per i contratti che erano in corso di esecuzione alla data del 25 luglio 2021 (data di entrata in vigore della legge di conversione del Decreto).

Per ottenere l’aumento, è necessario presentare all’Amministrazione l’istanza di compensazione per le variazioni in aumento, allegando la necessaria documentazione entro 15 giorni dalla data di pubblicazione del Decreto ministeriale e quindi entro il 27 maggio 2022.

Per aiutare le imprese a presentare le istanze, abbiamo predisposto un fac simile che può essere utilizzato come traccia, che sarà inviato a mezzo email a tutte le aziende associate.

Ricordiamo, infine, che entro il prossimo 30 settembre si attende la pubblicazione del Decreto Ministeriale che individua i materiali che hanno subito gli aumenti del primo semestre 2022.

 

Scarica la circolare della Provincia Autonoma di Trento

 

Per ogni altra informazione ti invitiamo a visionare:

DATA DI PUBBLICAZIONE

13.05.2022

CONDIVIDI LA NOTIZIA