“Due mosse” per sostenere le imprese cittadine (in attesa della pubblicazione del Bando)

E’ stato stipulato un accordo tra Comune, Cassa di Trento, Confidi e Cooperfidi per favorire il miglioramento della qualità dei servizi e l’innovazione sia tecnologica che ambientale. Il Comune di Trento stanzia 700 mila euro a fondo perduto e a copertura delle spese di istruttoria delle pratiche, all’interno di questo progetto “in due mosse“.

 

Perchè il nome del progetto “in due mosse“?

Il progetto per il sostegno alle imprese prevede due fasi:

  • la prima relativa ad un finanziamento a fondo perduto da parte del Comune di Trento;
  • la seconda inerente l’erogazione da parte della Cassa di Trento di finanziamenti agevolati in tempi brevi, con procedure semplificate e zero spese di istruttoria.

 

Destinatari

I destinatari dell’incentivo saranno microimprese artigianali e commerciali, del Comune di Trento, che eseguiranno lavori di:

  • ammodernamento e riqualificazione anche acustica dei locali;
  • innovazione di processo e prodotto;
  • digitalizzazione;
  • aggiornamento delle dotazioni informatiche;
  • acquisto macchinari ed attrezzature;
  • promozione rispetto alla qualità, all’innovazione e all’attenzione ambientale.

 

Spesa minima e massima entità del contributo

I limiti riguardano una spesa minima € 5.000,00 e, di contro, una spesa massima € 20.000.

Rispetto al contributo invece, occorre sapere che interesserà:

  • fino al 70% della spesa ammessa per chi ricorrerà al credito presso la C.R. Trento;
  • il 100% delle spese di istruttoria.

 

Impegni dei soggetti partner del progetto “in due mosse”

La Cassa di Trento si impegna a dare gratuitamente alle imprese la consulenza e l’assistenza necessarie per strutturare una domanda di affidamento.
Inoltre la Cassa di Trento applicherà un tasso di interesse agevolato e darà priorità alle richieste di affidamento che rientrano nell’accordo: nello specifico, si impegna a definire l’esito della richiesta entro 10 giorni lavorativi dal momento della produzione completa della documentazione necessaria.

Il Comune di Trento, a integrazione delle proprie misure di sostegno e riqualificazione delle attività economiche, si impegna, nella misura massima di 1000,00 euro per ciascun finanziamento e nel limite di una singola operazione per soggetto richiedente, a riconoscere alle imprese il rimborso delle spese di acquisizione garanzie di Confidi Trentino Impresa o di Cooperfidi. Il rimborso potrà avvenire, con i tempi e le modalità connessi alla liquidazione del contributo da parte del Comune di Trento.

Confidi Trentino Imprese e Cooperfidi si impegnano a definire l’esito della richiesta entro 10 giorni lavorativi dal momento della produzione completa della documentazione necessaria.

 

Durata del progetto

L’accordo scadrà il 31 dicembre 2021, data entro la quale devono essere presentate le domande di finanziamento.

I mutui ammessi potranno essere stipulati entro e non oltre il 31 marzo 2022.

 

Appena disponibile, sarà pubblicato sul nostro sito, nella sezione NEWS, il Bando con tutte le specifiche

 

La stampa locale

La notizia della progettualità è stata rilanciata anche dai quotidiani locali:

DATA DI PUBBLICAZIONE

21.07.2021

CONDIVIDI LA NOTIZIA

REFERENTE

Arianna Giovanazzi
Area Categorie – Ufficio Incentivi