Erogazioni pubbliche: attenzione all’obbligo di pubblicazione. Si rischiano sanzioni!

La normativa sulla “trasparenza” ha introdotto anche per le imprese l’obbligo di rendere note le erogazioni pubbliche ricevute.

Nonostante vi siano ancora molti aspetti da chiarire, in attesa di indicazioni operative dal competente Ministero dello Sviluppo Economico, se alla tua azienda negli anni 2018 e 2019 sono stati EROGATI contributi pubblici (sovvenzioni sussidi, vantaggi, contributi o aiuti in denaro o in natura) di importo annuo uguale o superiore ad euro 10.000 ecco cosa devi fare:

  • per contributi ricevuti nel 2018, procedi immediatamente con le indicazioni qui sotto evidenziate
  • per contributi ricevuti nel 2019 hai tempo fino al 30/06/2020, tuttavia ti consigliamo di procedere subito cosi da toglierti il pensiero.

Sappi che d’ora in poi entro il 30/06 di ogni anno dovrai pubblicare i contributi dell’anno precedente.

Ecco quindi come procedere

Prima cosa da fare:

  • verifica con il tuo commercialista se le erogazioni di contributi che hai ricevuto (somma di tutti i contributi) sono di importo uguale o superiore a 10.000 euro.
  • In questo caso, verifica con il tuo commercialista se tutti i  contributi sono pubblicati sul Registro nazionale degli aiuti (RNA). Se non lo sono fatti compilare la tabella che trovi qui in allegato tabella dei contributi ricevuti

 

Fatto questo passaggio,

caso A) Hai la nota integrativa del bilancio?

Verifica con il tuo commercialista che le erogazioni ricevute siano state puntualmente indicate nella nota stessa;

 

caso B) Non hai la nota integrativa ma la tua azienda ha un sito internet?

Se il tuo commercialista ti ha confermato che tutti i contributi sono pubblicati nel RNA, devi pubblicare la seguente dicitura: “obblighi informativi per le erogazioni pubbliche: gli aiuti di Stato e gli aiuti de minimis ricevuti dalla nostra impresa sono contenuti nel Registro nazionale degli aiuti di Stato di cui all’art. 52 della L. 234/2012” e consultabili al seguente link, inserendo come chiave di ricerca nel campo CODICE FISCALE xxxxxx (inserisci il codice fiscale della tua azienda) https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

Altrimenti pubblica la tabella che ti ha compilato il tuo commercialista.

In quale pagina del sito vanno pubblicate queste informazioni? Ti suggeriamo nella homepage del tuo sito dove sono riportati i riferimenti dell’azienda, la p.iva e la politica in tema di privacy (privacy policy), in ogni caso la norma non specifica dove va pubblicato.

 

caso C) La tua azienda non ha un sito internet, ma è presente sul nostro portale TrovArti?

Compila il  “MODULO RICHIESTA INSERIMENTO TROVARTI”  ed invialo a marketing@artigiani.tn.it. Provvederemo noi a pubblicarlo nella tua pagina TrovArti.

 

caso D) La tua azienda non ha un sito e non è iscritta a TrovArti?

Per avere maggiori informazioni chiamaci allo 0461 803712 0 scrivi una email a marketing@artigiani.tn.it 

 

 Vuoi approfondire il tema? Leggi qui

DATA DI PUBBLICAZIONE

10.01.2020

CONDIVIDI LA NOTIZIA