Falegname d’arredo: un nuovo corso per il titolo di maestro artigiano

Via libera ad un nuovo corso per il conferimento del titolo di maestro artigiano nel campo della falegnameria d’arredo.

La decisione è stata assunta oggi dalla Giunta provinciale su proposta del vicepresidente e assessore allo sviluppo economico e lavoro Alessandro Olivi.
“Abbiamo puntato molto sulla figura del maestro artigiano – sottolinea Olivi – perché rappresenta un collegamento ideale tra il mondo della formazione professionale e quello dell’impresa, che vorremmo sempre più comunicanti, e perché crediamo sia ricca di potenzialità per lo sviluppo dell’intero sistema trentino, in cui la piccola impresa riveste un ruolo imprescindibile. Con questa decisione non solo attiviamo un nuovo corso ma modifichiamo, evolvendolo, un profilo professionale precedentemente approvato, quello del mobiliere. In questo modo, garantiamo che i contenuti della formazione siano coerenti con l’evoluzione del mestiere. Il mondo dell’artigianato cambia velocemente e dobbiamo far sì che la formazione, con i relativi titoli, sia sempre al passo con i tempi”.

La revisione dei contenuti del percorso formativo è stata curata da Accademia d’impresa. L’istituzione del nuovo percorso – a cui seguirà a breve quella della relativa figura professionale – porterà alla modifica della generica dicitura di “falegname”, individuata dalla delibera di Giunta 27 giugno 2003, con quella più specifica di “falegname d’arredo” (evoluzione del falegname mobiliere). Rimane invece la categoria del maestro serramentista.

Le domande di iscrizione al nuovo corso di formazione dovranno essere presentate entro il 6 giugno 2016. La quota a carico degli interessati, ai fini della frequenza, è stata fissata in euro 200,00. In tutto le ore di formazione saranno 400 8con un aumento di un centinaio di ore rispetto ai corsi precedenti).

AVVISO MAESTRO ARTIGIANO FALEGNAME D’ARREDO

MODULO DI ISCRIZIONE MAESTRO FALEGNAME D’ARREDO

PROFILO MAESTRO ARTIGIANO FALEGNAME D’ARREDA

DATA DI PUBBLICAZIONE

16.05.2016

REFERENTE

Jacopo Pedrotti
Categorie

CONDIVIDI LA NOTIZIA