IncasTree: il design per il legno dalla scuola alle aziende – l’evento di presentazione il 30 maggio al MUSE

1 scuola, l’Enaip di Tesero – Settore legno, 5 aziende dell’Associazione Artigiani Confartigianato Trentino, la creatività di Giorgio Caporaso, architetto e designer, e il legno certificato di PEFC Italia sono gli ingredienti di IncasTree, un progetto innovativo e sostenibile che unisce scuola e impresa, design e funzionalità, formazione e rispetto per l’ambiente.

L’obiettivo del progetto, che sarà presentato il 30 maggio al MUSE alle 16.30, è quello di realizzare cinque oggetti di design, utilizzando il legno recuperato dalle piante colpite dalla tempesta Vaia nel 2018 e successivamente dal bostrico, da presentare al Fuorisalone del Salone del Mobile di Milano nel 2025.

Ogni oggetto – evidenzia Giada Mearns, professoressa presso l’Enaip di Tesero e coordinatrice del progetto –  deve saper raccontare dell’albero che lo ha creato, del bosco in cui è cresciuto e delle sapienti mani che lo hanno lavorato.

 

 

 

 

Un progetto che unisce Scuola e Impresa

“IncasTree” rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione tra il mondo della scuola e quello dell’impresa. Gli studenti, guidati da Caporaso, hanno progettato cinque prodotti di arredo ecosostenibile. Ogni pezzo è stato concepito secondo i principi del design circolare, valorizzando la modularità, multifunzionalità, riparabilità e disassemblabilità a fine vita.

Gli studenti hanno avuto poi la possibilità di cimentarsi personalmente nella realizzazione dei prototipi degli oggetti progettati, grazie alla collaborazione di cinque aziende locali del settore legno- arredo: Fiemme Tremila-Defrancesco Arredamenti, Corazzolla – Arredamenti, Matika Wood, Zadra Interni e Giemme Arredamenti, che hanno rallentato o fermato la produzione per rendere possibile questo progetto.

“IncasTree” è un esempio concreto di come la sinergia tra formazione e impresa possa creare valore, promuovere la sostenibilità e rispondere alle sfide contemporanee, come la carenza di forza lavoro qualificata e la valorizzazione della figura dell’artigiano.

“L’impegno costante nel favorire l’implementazione di un sistema sempre più integrato tra mondo della scuola e mondo dell’impresa rappresenta una delle priorità del mio mandato – sottolinea Andrea De Zordo, presidente dell’Associazione Artigiani Confartigianato Trentino -. Questo progetto dimostra che una collaborazione efficace e dinamica tra scuola e impresa è possibile, raggiungendo livelli di vera eccellenza“.

L’impegno costante nel favorire l’implementazione di un sistema sempre più integrato tra mondo della scuola e mondo dell’impresa – ha dichiarato Andrea De Zordo, presidente dell’Associazione Artigiani Confartigianato Trentino – rappresenta una delle priorità del mio mandato. E questo progetto mi rende particolarmente orgoglioso non solo perché ha dimostrato che una collaborazione davvero efficace, efficiente e dinamica tra scuola e impresa è possibile, raggiungendo anche, come in questo caso, livelli di vera eccellenza,  ma anche perché ci ricorda ancora una volta quanto questo asset rappresenti la formula vincente per dominare le sfide, come la carenza di forza lavoro qualificata o l’opportunità di valorizzare la figura dell’artigiano, che siamo chiamati ad affrontare.

 

 

Collaborazione e Sostenibilità

Il progetto rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione tra diverse realtà che hanno dato vita ad una vera e propria filiera, dalla creazione alla realizzazione dei mobili, promuovendo l’utilizzo di materiali sostenibili come il legno certificato PEFC, organismo  che garantisce una gestione sostenibile e legale delle foreste, contrastando le attività illecite e valorizzando l’economia locale.

Con IncasTree abbiamo dato il via a un progetto pilota in cui la scuola diventa il veicolo che consente di coinvolgere la filiera, creando una rete del design che combina l’idea, il suo sviluppo, la trasformazione in progetto, la prototipazione, la scelta e lo studio della materia prima e la realizzazione in rete – spiega Giorgio Caporaso.

DATA DI PUBBLICAZIONE

23.05.2024

CONDIVIDI LA NOTIZIA