Scattano le “Sanzioni POS” per chi rifiuta pagamenti con mezzi tracciabili

Dal 30 giugno 2022 scattano le “sanzioni POS” per chi rifiuta i pagamenti con carte e bancomat.

La novità è stata prevista dal decreto per l’attuazione del PNRR e la sanzione amministrativa pecuniaria prevista in caso di mancata accettazione dei pagamenti con POS è composta da due voci:

  • una multa dall’importo fisso, pari a 30 euro;
  • una somma aggiuntiva del 4 per cento, calcolata in base al valore della transazione.

La sanzione sarà quindi calcolata anche in base all’entità della somma per la quale verrà rifiutato l’uso di mezzi di pagamento tracciabili, secondo il principio di proporzionalità.

Inoltre, la sanzione sarà applicata a prescindere dall’importo dell’operazione per la quale è stato rifiutato il pagamento con strumenti tracciabili.

DATA DI PUBBLICAZIONE

14.06.2022

CONDIVIDI LA NOTIZIA