DURC di congruità: verifica congruità manodopera

Dal prossimo 1° novembre (salvo proroghe) scatterà il nuovo sistema di verifica della congruità dell’incidenza della manodopera impiegata nella realizzazione di lavori edili.

La verifica della congruità si applica ai lavori edili ed affini (sia per appaltatori che per subappaltatori) per i quali verrà presentata la denuncia di inizio lavori a partire dal 1°novembre 2021 in particolare:

  • nell’ambito dei lavori pubblici;
  • nell’ambito dei lavori privati il cui valore sia pari o superiore a 70.000 euro.

 

La verifica è eseguita in relazione agli indici minimi di congruità riferiti alle singole categorie di lavori, riportati nella Tabella allegata all’Accordo collettivo del 10 settembre 2020 di seguito riportata:

 

E’ stato precisato che la condizione per la regolarità dell’impresa è che la stessa dichiari nella denuncia un numero di ore – lavorate e non – non inferiore a quello contrattuale.
Inoltre, la somma delle ore lavorate e di quelle non lavorate, comunque computabili, non deve essere inferiore al monte ore lavorabili, computato mese per mese. Il numero delle ore di lavoro, infine, deve essere commisurato a quelle dell’orario ordinario di lavoro a norma di legge e di contratto.

L’attestazione di congruità è rilasciata, entro 10 giorni dalla richiesta, dalla Cassa Edile territorialmente competente, su istanza dell’impresa, o del soggetto da essa delegato, oppure del committente.

 

Cosa accade se non viene riscontrata la congruità?

Se non viene riscontrata la congruità, è previsto un meccanismo di regolarizzazione: la Cassa Edile invita l’impresa a regolarizzare la propria posizione entro il termine di 15 giorni.

Nel caso in cui l’impresa non fornisca esaurienti spiegazioni in merito al mancato rispetto dell’orario contrattuale per ragioni particolari, la Cassa Edile richiede all’impresa il versamento dell’importo corrispondente alla differenza di costo del lavoro necessaria per raggiungere la percentuale stabilita per la congruità.

In mancanza di regolarizzazione, l’esito negativo della verifica di congruità riferita alla singola opera, pubblica o privata, incide, dalla data di emissione, sulle successive verifiche di regolarità contributiva finalizzate al rilascio del DURC online.

 

Come registrarsi al portale EdilConnect ?

Possono registrarsi al portale EdilConnect le imprese iscritte ad una o più Casse Edili sul territorio nazionale, i loro consulenti, i lavoratori autonomi e le imprese che non sono tenute all’iscrizione alla Cassa Edile. Per la registrazione accedere a qui

 

SCARICA LE SLIDE DI APPROFONDIMENTO

SCARICA L’ACCORDO DELLO SCORSO 20 SETTEMBRE 2020

CLICCA QUI PER INFORMAZIONI E INDICAZIONI SULL’ISCRIZIONE AL PORTALE

 MANUALE UTENTE CNCE EDILCONNECT

DATA DI PUBBLICAZIONE

13.10.2021

CONDIVIDI LA NOTIZIA

REFERENTE

Marzia Albasini
Categorie