AREA RISERVATA AGLI ASSOCIATI

News dalla 116 alla 125

News
Condividi su Twitter Condividi su Facebook Invia per email
Novità per la fruizione della cassa integrazione guadagni in deroga
Data: 28/08/2014

E' stata regolata dal Decreto Interministeriale n. 83473 di data 1° agosto 2014 e dal protocollo d’intesa Provincia Autonoma di Trento – parti sociali sottoscritto in data 25 agosto 2014, fino al termine massimo del 31 dicembre 2014.

La cigd è’ un intervento straordinario di sostegno al reddito, a beneficio di lavoratori che sono sospesi temporaneamente dall’attività lavorativa o che svolgono prestazioni di lavoro a orario ridotto per contrazione o sospensione dell’attività produttiva, riconducibili:

· ad eventi transitori e non imputabili all’imprenditore o ai lavoratori;

· a condizioni temporanee di mercato;

· a crisi aziendale;

· a ristrutturazione e/o riorganizzazione aziendale.

Come funziona

L’impresa sospende il rapporto di lavoro per un numero massimo di 400 ore per lavoratore nel corso del 2014. Durante questo periodo il lavoratore non svolge, o svolge solo parzialmente attività lavorativa ed il datore di lavoro non deve sostenere il costo delle ore non lavorate. Il lavoratore è remunerato con un trattamento erogato dall’INPS.

Quali datori di lavoro la possono richiedere

Le imprese di cui all’art. 2082 del codice civile, che abbiano sede legale e/o operativa in provincia di Trento, a favore dei lavoratori dipendenti occupati presso tali sedi, con qualifica di operai, impiegati o quadri, compresi gli apprendisti ed i lavoratori somministrati, ed in particolare:

· le imprese escluse dalla cassa integrazione ordinaria/straordinaria (aziende artigiane, commerciali fino a 50 dipendenti) e dalla disciplina dei fondi di cui all’art. 3, commi da 4 a 41 della legge 28 giugno 2012, n. 92;

· le imprese che hanno superato i limiti temporali di cassa integrazione ordinaria e/o straordinaria, o previsti dalla disciplina dei fondi di cui all’art. 3, commi da 4 a 41 della legge 28 giugno 2012, n. 92, unicamente in caso di eccezionalità della situazione, legata alla necessità di salvaguardare i livelli occupazionali, ed in presenza di concrete prospettive di ripresa dell’attività produttiva.

In nessun caso il trattamento di cig in deroga può essere concesso in caso di cessazione dell’attività dell’impresa o di parte della stessa.

Per quali lavoratori può essere richiesta

Possono beneficiarne i lavoratori assunti con contratto di lavoro subordinato, inquadrati come operai, impiegati, quadri (compresi gli apprendisti ed i lavoratori somministrati), purché abbiano maturato almeno 8 mesi di anzianità lavorativa alla data di inizio del periodo di intervento di cassa integrazione guadagni in deroga e per i quali siano stati preventivamente utilizzati gli strumenti ordinari di flessibilità, compresa la fruizione delle ferie residue.

NB:

Entro 20 giorni dalla data in cui ha avuto inizio la sospensione o la riduzione dell’orario di lavoro, l’azienda presenta, in via telematica all’INPS, mediante il Mod. IG15/Deroga - COD. SR100.

Fanno parte del Sistema Artigianato Trentino
Fanno parte del Sistema Confartigianato
 
Certificazioni

 
© 2016 - Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento
via Brennero 182, Trento - Tel.+390461803800 -Fax +390461824315 -info@artigiani.tn.it P.IVA 00469060222
termini e condizioni | Disciplinare marchio | Richiesta di concessione in uso del marchio |Social Media Policy | cookie policy | site map
realizzato da Net Wise